LE CENE AZIENDALI NATALIZIE – come comportarsi

Le cene aziendali natalizie sono una buona occasione per l’azienda di ringraziare i propri dipendenti per il lavoro svolto nell’anno e per mettere in atto delle vere e proprie strategie “di aggregazioni dei gruppi di lavoro”.

google images
Cibo, musica e buon vino sono sempre  ingredienti capaci di far rilassare anche le persone più “impettite”.
google images
Ovviamente, come dicevano i latini, “in medio stat virtus”, evitare quindi di :
-       Bere eccessivamente per il nervoso: non ci renderà simpatici ma solo sospettabili di avere qualche problema con l’alcol (si sa, i “colleghi” si chiamano così perché altrimenti verrebbero definiti “amici”)
 
google images
-       Lanciarsi in improbabili “performance” canore: l’esperienza, gli amici di sempre, ci avranno sicuramente fatto capire, nel corso degli anni, se la nostra ugola è d’oro o d’amianto
Sex and the City
-       Prendersi  eccessive confidenze, vista  l’atmosfera informale, con il nostro superiore. Le pacche sulla spalla, lasciamole per i nostri compagni di calcetto, le confidenze alla nostra migliore amica
google images
-       Fare “gruppetto” con i nostri colleghi “diretti” con cui condividiamo spazi, tempo e lavoro. Meglio sforzarsi di socializzare con le altre persone, con cui solitamente abbiamo pochi e sfuggenti rapporti: potremmo avere piacevoli sorprese
Fantozzi, 1975
 
-       Evitare di fare troppe domande a chi ha organizzato (“qual è il  menu? A che ora posso andare via? Perché proprio questo posto? Rilassatevi e godetevi la cena)
 
google images
 
-       Quel che succede alle feste aziendali resta all’interno delle feste aziendali
Il diario di Bridget Jones, 2001
-       Le critiche, teniamocele per noi. A caval donato…
 
google images
 
-       Battutacce, barzellette o un linguaggio scurrile, siamo pur sempre in un cotesto legato al lavoro
-       Attenzione alle avances , sia fatte che subite: sono sempre pericolose. Per questo il non bere troppo è una regola salvavita. 

Due single a nozze, 2005
-       Vietato parlare di lavoro: però un cenno o una minima battuta riguardo magari ad un progetto futuro che vi interessa tanto,  possono dare l’impressione giusta al proprio boss.
Il secondo tragico Fantozzi,  1976
Vi viene in mente qualcos’altro?

Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Eva
  3. M.E
  4. Anonymous
  5. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *