QUANDO SENTI LE CICALE

Esiste un preciso momento in cui ogni anno realizzo che è estate.
Apparentemente succede quando mi accorgo dell’allungarsi delle giornate,
quando compaiono le lentiggini sul naso,
o piuttosto quando inizio il meraviglioso
tour de force dei week end al mare.

 

estate-cicale-lentiggini-week-end-relax-compilation
pinterest.com

Ma in realtà non è vero.
L’estate inizia quando sento per la prima volta le cicale.

 

amaca-estate-cicale-relax-suono-compilation-week end 1
weheartit.com

 

Quel rumore di sottofondo che concilia i pisolini
sull’amaca, i pomeriggi a divorare libri,
i pranzi con gli amici in spiaggia che durano ore.

 

amaca-giardino-mare-ponte-giugno-programmi-pisolino giardino montagna fiori libri leggere
weheartit.com

 

E’ la colonna sonora di tutte le estati.
E’ quel momento di relax che hai quando, per un attimo, smettono.
Il momento in cui ti sembra di “respirare” il silenzio.

 

amaca-giardino-mare-ponte-giugno-programmi-pisolino giardino montagna fiori libri leggere silenzio
weheartit.com

 

Lo assapori, lo fai tuo e diventi consapevole di quanto
ti manchi nella vita quotidiana.
Per voi qual è il momento in cui realizzate che è – finalmente- estate?

2 comments

  1. Bhè, direi quando ho troppo caldo e sudo anche da ferma.
    Ma anche quando la voglia di mare è irrefrenabile.
    E quando la sera ho voglia di cenare sul terrazzo.
    Naturalmente anch’io gusto il canto delle cicale e quello mattutino degli uccellini, se solo avessi più alberi intorno che li ospitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *