CAPODANNO NON TI TEMO

Ci sono feste che si amano e certe che proprio non sono nelle tue corde.
Che ti ritrovi incastrata nel doverle vivere anche se l’alternativa
di un bel film a casa sarebbe cosa buona e giusta.

 

capodanno-botti-festeggiare-tradizioni
ilovethegreenispiration.it

 

C’è chi si approccia così per il proprio Compleanno,
chi al Natale e chi, come me, al Capodanno.

 

bridget-jones-capodanno-cosa-fare
Il diario di Bridget Jones, 2001

 

Perché se tanto amo il Natale, altrettanto “soffro” il Capodanno.
Forse perché il divertimento forzato non fa per me. Meglio quello spontaneo.
Forse perché nella vita mi sono sempre divertita di più il 30 e il 1° dell’anno.
Forse perché quando mi faccio troppe aspettative , ne rimango delusa.

 

capodanno-bacio-vischio-cosa-fare-beverly-hills
Beverly Hills 90210

 

Quindi mi sono fermata a pensare alle parole, cose, sensazioni, rituali
che descrivono il Capodanno.

 

capodanno-veglione-festa-brindisi-festeggiare
weheaertit.com

 

E inevitabilmente ho capito perché non fa per me.
Vi riporto lo stesso spunto, magari vi torna utile come riflessione:

Brindisi
Fuochi d’artificio
Rosso
Cambiamento
Frenesia

 

fuochi-artificio-capodanno-luci-costumi-gioia-forzata
pinterest.com

 

Progettare e disfare
Bilanci
Allegria forzata
Lenticchie
Paillettes

 

celyne-glam-capodanno-feste-glitter-amiche
weheartit.com

 

Inizio ma anche Fine
Speranza
Paura
Mistero
Mezzanotte

 

biscotti-capodanno-veglione
pinterest.com

 

 

Champagne
3, 2, 1
Buoni propositi
Sorrisi
Amici
Famiglia

brindisi-champagne-capodanno
weheartit.com

 

Veglione
Fiaccolata
Slip assurdi
Tacchi alti
Tombola

 

mutande-rosse-capodanno-scaramnzia-italia
pinterest.com

 

 

Mercante in fiera
Mandarini
Cenone

 

happy-2017
pintarest.com

 

… detto questo, buon anno!

3 comments

  1. …anche io da anni non sopporto più l’ultimo dell’anno…
    non mi piace quando devo essere felice per forza, desiderosa di festeggiare, piena di buone intenzioni per che cosa? per un anno che verrà e magari, nonostante tutte le aspettative iniziali, sarà deludente e caustico come quello appena terminato?
    non lo so… forse perché il 2016 è stato davvero pesante, per me e per la mia vita, ma in questo 2017, sebbene nasca non sotto i migliori propositi scaramantici, voglio dare fiducia.
    quindi: paillettes, rosso, lenticchie, brindisi e amici riuniti sotto uno stesso tetto… nella speranza non ci siano botti, che RDog non li sopporta, povero caro!

  2. Sulle orme di Aronne nasce questo rito di invocare benedizioni per noi e per gli altri.
    Lo facciamo nel giorno ultimo dell’anno ma potremmo farlo ogni volta che ci va.
    E comunque è un rito che ci unisce, unisce i popoli tutti in questo bisogno di augurarsi e di sperare il bene. Facciamolo nella maniera che più ci aggrada, con o senza lustrini, ballando oppure stando davanti al camino, in piazza o a casa, con o senza il calice di bollicine.
    Buon Anno a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.