CHE POI IL CIUCCIO SI CHIAMA IN REALTA’ SUCCHIETTO

Ho perso il conto di quante cose abbia imparato da quando sono mamma,
e sono certa che questo sia solo l’inizio.
Da quelle “tecniche del mestiere” a quelle introspettive,
a quelle più basiche.

Ultra air Philips Avent- ciuccio-succhietto- come sceglierlo Non si dice piacere
wehearti.com

 

Come che in italiano quello che è al momento il migliore amico di Leone,
è corretto definirlo succhietto e non ciuccio.
E come che non tutti i succhietti sono uguali, vanno scelti
con la dovuta cura e attenzione.
Ecco i quattro plus che deve avere a mio avviso un succhietto
(che io ho riscontrato essere tutti presenti nel nuovo Ultra Air di Philips Avent, il preferito di Leone).

 

Ultra air Philips Avent- ciuccio-succhietto- come sceglierlo Non si dice piacere
instagram.com/nonsidicepiacere

 

FORI
Presenza di ampi fori sulla base del succhietto per permettere alla pelle di respirare al meglio.
La pelle delicata dei bambini si irrita subito se non è asciutta. Meglio scegliere un design traspirante
con fori extra large che consentono il massimo flusso d’aria.

COMFORT
Il design deve essere bello ma, soprattutto, utile.
Quello del succhietto ultra air, è infatti leggero e con bordi arrotondati per il massimo comfort sulla pelle.

ATTENZIONE AL CAVO ORALE
Il succhietto deve essere Ortodontico e senza BPA. Ovvero, come nel caso di ultra air,
deve avere una forma che rispetta palato, i denti e le gengive durante la crescita.

DEVE PIACERE AL BAMBINO
E’ la vera e propria prova del nove 🙂
Qui sotto la prova tangibile che a Leone piace 🙂

Ultra air Philips Avent- ciuccio-succhietto- come sceglierlo Non si dice piacere
instagram.com/nonsidicepiacere

 

Poi vi segnalo la comodissima nuova confezione a un succhietto:
utile non solo in questo periodo come perfetto regalo di Natale,
ma anche per la sua praticità nel sterilizzarlo al volo, soprattutto quando si è fuori casa.
Basta lavarlo, aggiungere 25 ml di acqua nel suo contenitore, chiudere il tutto
e scaldare per 3 min alla potenza di 750/1.000 W.
(lasciate raffreddare per almeno 5 minuti, gettate l’acqua ed ecco il vostro
Succhietto igienicamente pronto all’uso).

Ultra air Philips Avent- ciuccio-succhietto- come sceglierlo Non si dice piacere
instagram.com/nonsidicepiacere

 

Post realizzato in collaborazione con Philips Avent

1 comment

Rispondi a Teresa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *