TO DO, TO LEARN, TO DREAM

Ci sono diversi inizi d’anno.
Il tempo è soggettivo e possiamo regolarlo a nostro piacimento 
e secondo i nostri fini.Sicuramente questo, il primo dell’anno, è il più classico e canonico.

Altro che il primo di settembre piuttosto che l’arrivo dell’estate.

Primo Gennaio, 1922 – California
google images

Inizi in cui tracciare una linea,
pianificare,
mandare all’aria,
cancellare per poi riscriverci sopra.


dispatchfromla.typepad.com

 


Accantonati per un attimo pensieri nostalgici ed esistenziali,
l’inizio è caratterizzato anche da aspetti più leggeri e pratici:
da incoscienze per  gettarsi a capofitto in nuove avventure 
e intraprendere la pianificazione maniacale di progetti. 

Marlon Brando

 

Fare la lista delle cose da comprare nei saldi.
Si perché senza quella, stilata lontana da vetrine e dallo shop online,  la nostra coscienza non riuscirà mai a parlarci.
Di fronte a un ribasso del 70% tutto diviene utile e indispensabile. 


bethretro.com

 

Proprio perché Natale è passato,  
possiamo permetterci di sognare e desiderare ancora.
Perché non è una questione di capricci,  ma di sogni.
E sognare fa bene al cuore. 

littlesnobthing.it

 

Buon anno a tutti voi. 

Latest Comments
  1. Teresa d. - moda anter

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *