THE VERSATILE BLOGGER

In un anno molte cose possono mutare, prendere diverse forme e creare situazioni inaspettate, come quella di questo “premio” non fisico ma mediatico. Sono le prime magie legate ad una avventura chiamata “BLOG”.
google images

 

Settimana scorsa sono stata coinvolta in questa iniziativa da cinque fantastiche fanciulle che non conosco personalmente, se non attraverso i loro Blog, 

Non so come ringraziarle: sono lusingata. Consiglio caldamente a tutti di andare a curiosare, sono blog molto interessanti.

 

Il “Versatile Blogger Awards” è un’iniziativa nata come strategia di “comunicazione” per fare conoscere altri blog attraverso il proprio.
Non sono mai stata favorevole alle cosiddette “catene di Sant’Antonio” ma credo che sia un modo sano ed elegante per convivere sul web insieme ad altre persone che condividono la nostra stessa passione.
google images

 

“Giocare sporco” gettando fango sulle altre persone per emergere, non è mai una cosa educata: web o non web.
Ecco le regole.
1) Ringraziate la persona che vi ha nominato e mettete il link del suo blog (dire “grazie” è sempre un gesto di maturità che denota intelligenza e buona educazione, fra le altre cose)
 
2) Condividete 7 notizie su voi stesse. (la sindrome da “Grande Fratello” dilaga: ne sarebbe orgoglioso Orson Welles)
 
3) Mandate la notifica del premio ad altri/e 15 “Blogger” che ritenete abbiano un blog interessante (o che apprezzate particolarmente) e fatele sapere che hanno vinto
LE SETTE NOTIZIE SU NON SI DICE PIACERE
1. Amo le scarpe. Mi rendono felice. Sono superficiale su questo fronte, ne sono consapevole


google images
2. Sono una mancata storica dell’arte (ma sono contenta di occuparmi di tutt’altro)


Gustave Courbet, Autoritratto, 1848
3. Ho un “bisogno” fisico delle serate con gli amici di sempre: tutto diventa  più semplice e sereno.

Immaturi, 2011

4. Ci sono due cose che amo far da sola: shopping e camminare per NYC
NYC
5. Il lusso per me, è svegliarsi senza sveglia
google images

6. Mi rende di ottimo umore  l’aria frizzante invernale che preannuncia la primavera


 

 

Jackie Kennedy

 

7. La mia giornata inizia nel migliore dei modi se, appena sveglia, non parlo con nessuno e sono libera di sfogliare riviste di moda sorseggiando il mio caffè





lapausacaffe.blogspot.com

LA MIA TOP 15 (in ordine alfabetico per par condicio)
Quattro occhi sono meglio che due se guardano nella stessa direzione. Silvia e Chiara riescono sempre a proporre look nuovi grazie a immagini di ottima qualità
Stile  stile  ed  ancora stile. Flaviana sorprende sempre con discrezione.
Uno sguardo speciale sulla moda contemporanea. Non è una visione canonica della moda, ma la rielabora secondo un punto di vista personale
FASHION IS THE NEW BLOG L’ironia salverà il mondo, insieme all’intelligenza e allo spirito di osservazione. Speriamo. E un pizzico di merito l’avrà anche questo blog.

JOU JOU VILLEROY

La moda si è letteralmente impossessata della sua anima, del suo corpo e della sua mente. D
Insolito. Curioso e difficilmente classificabile in schemi ben precisi.

 

Un diario. Appunti in libertà annotati da una ragazza spiritosa e di classe. Un grande e speciale “minimo comune denominatore”: il buon gusto
Talvolta i miei amici pensano che l’autore del blog, un personaggio che non ha nulla da invidiare ai fumetti, mi abbia assoldato come pr. Convinco tutti a leggerlo, e nessuno si e’ mai lamentato, anzi.


Quattro amiche. Quattro tipologie di donne diverse. Quattro piccole, ma grandi, giornaliste. Una piattaforma nuova e accattivante che guarda alle nuove tendenze


La moda non è fatto solo da ragazzine, da ragazze e fanciulle giovanili. Abbiamo tutte/i da imparare da queste nonne e nonni dell’Upper East Side.

 

Passato e presente presentati dal punto di vista di un architetto affascinato e amante delle cose “belle”.
Non credo abbia bisogno di presentazioni. E’ stato il motivo tale per cui ho approcciato il mondo dei blog. Lo so che è “famosissimo” ma non posso non inserirlo

 

E’ i classico esempio di donna che “gioca” e si diverte con il proprio armadio non per proporre abbinamenti assurdi per “sentirsi originale a tutti i costi” 
ma per vestirsi nella vita quotidiana

 

Rielaborazione e proposta di alcuni dettagli di “moda” attraverso parole curate ed a una carrellata di immagini raffinate
Semplice e dalla patina casereccia. Affascinante e chic il suo stile. Sul monitor sembra molto semplice emularla..

WEARING IT TODAY 

Daily inspiration from inside a fashion editor’s wardrobe
Voi quali blog seguite?

Follow Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta

Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Eva
  3. Anonymous
  4. Anonymous
  5. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *