E’ risaputo. San Valentino divide.     google images C’è chi ne fa una ragione di vita  (quelle che pur di non stare a casa il 14 sera ripescherebbero quel famoso invito ricevuto dal compagno di classe sfigato del liceo a cui non si è ancora risposto)    e chi lo odia (perché non