TACCHI ALTI SENZA TORTURA

Siamo cresciute a suon di Barbie,
Sex and the City e provare e riprovare
le scarpe della mamma
(con tanto di borsa abbinata e fard abbondante sulle gote).

 

barbie - anni 80- crescere- dolore tacchi

Barbie

 

Non c’è da stupirsi quindi se amiamo
e abbiamo sempre bisogno di scarpe.
Soprattutto quelle dai tacchi vertiginosi,
belle da ammirare
e poco comode per camminarci.

carrie-sex-and-the-city-scarpe tacchi- dolore- male-piedi- come fare

Sex and the City

 

 

Ma si sa che se
“bella vuoi apparire un po’ devi soffrire”
è un mantra perpetuo che si ripete fin dalla adolescenza
nella nostra mente.

 

scarpe- tacchi-dolore-piedi-rimedi- come - fare

factorystyleblog.com

 

 

Ma come sempre c’è un limite per le cose
e/o facili soluzioni. Nello specifico:

1.
Calarsi nella parte di una donna in carriera newyorkese
e camminare solo con sneakers per poi cambiarle con
uno stiletto appena arrivate in ufficio.

 

Suki Waterhouse-sneakers-ufficio-cambio-scarpe-male-piedi-manager

Suki Waterhouse

 

 

2.
Avere sempre in borsa delle scarpe di ricambio
(tanto si sa che dopo una certa ora l’effetto che
dovevano dare i tacchi dovrebbe essere – o non essere-
andato in porto…)

 

scarpe alte- cambio-scarpe-dolore-come-fare-tacchi

pinterest.com

 

3.
Munire le proprie scarpe con il tacco di
solette anti-dolore: il vero compromesso tra
comfort e stile. Come le Solette GelActiv Tacchi Alti di Scholl
che con la loro misura ridotta risultano pratiche
(e “salva vita”) se lasciate sempre in borsetta.
Per la serie: “ciao ciao dolore”.

 

solette-gel-dolore-piedi-tacchi-alti-scholl

scholl.it

 

4.
Ultima soluzione (ma sconsigliata) è quella di dire addio ai tacchi.
Ma è qualcosa di poco ragionevole (soprattutto rispetto ai primi tre punti):
se vi dovesse balenare questa idea ricordatevi sempre che i tacchi
slanciano, smagriscono e fanno le nostre gambe più belle
(oltre a darci un tono “più alto”).

 

tacchi-alti- stiletto-nero-dolore-male-piedi

weheartit.com

 

Cosa ne pensate?

 

Latest Comments
  1. Luca
  2. Anna

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *