RUMORI MOLESTI – condominio

Vivere e stare in mezzo alle altre persone non è mai facile.

Il gioco dei nove, 1988
 
A meno che non abbiamo la possibilità di vivere in un eremo incontaminato, soli con noi stessi, dobbiamo sempre tener presente anche le esigenze, e l’esistenza, del prossimo.
Cast Away, 2000
Il condomino è un micro cosmo condiviso. Dove, purtroppo non si scelgono i vicini (proprio come i parenti).

Ecco alcuni suggerimenti, dopo  l’identikit del “Vicino di Casa” (clicca qui per leggere) per sopravvivere al meglio:
laruotailpioppo.wordpress.com

 

- mai prima delle dieci nessun rumore eccessivo: stereo a palla, trapano, stravolgere il salotto cercando una nuova collocazione al divano;



Up, 2009

- se chi “fa rumore” è un nostro dipendente e/o collaboratore,  è come se lo facessimo noi;



google images
 
 
- se i lavori devono tassativamente iniziare “all’alba”, è buona norma avvisare non solo  l’amministratore ed i vicini di casa, ma anche tutti i condomini;

Melrose Place, 1992-1999

- nel caso in cui i rumori siano dati da una festa, la musica va abbassata a mezzanotte, soprattutto in serate infrasettimanali;

Il tempo delle mele, 1980


- non dobbiamo peccare di superbia credendo che  i nostri cori  con gli amici, in memoria dei falò estivi, siano gradevoli al cuore e all’udito del condomino del quarto piano; 
 
google images
Quelli della notte, 1985

- se dobbiamo esercitarci a suonare, meglio non in tarda notte. Nemmeno se siamo “ispirati”;

The Simpson

 

-ricordatevi di non sottovalutare vicine attempate, dotate, magari, di apparecchio acustico: nel caso di traslochi e feste il loro udito magicamente tornerà perfetto;

La signora Coriandoli

Nel caso in cui ci trovassimo noi, a subire il rumore, ricordatevi di:

- essere clementi e pazienti, soprattutto se questi eventi sono sporadici e se il nuovo inquilino del piano di sotto non ha ancora finito i lavori di ristrutturazione;


Friends, 1994-2004

 

 
- non chiamate subito i vigili alle 23, aspettate la  mezzanotte per vedere se la musica viene  abbassata  e l’1 per fare eventualmente una telefonata al padrone di casa;
Fonzie e Mork

 

- è assolutamente inutile e poco efficace indossare gli zoccoli per saltare sul pavimento nella speranza di placare la confusione;

John Travolta

– se dobbiamo andare a citofonare ai vicini rumorosi, meglio sempre vestirsi e non presentarsi in pigiama. Saremo sicuramente più credibili.

Otto sotto un tetto, 1989 -1997
Da ricordarsi sempre, infine, che è buona norma avvisare sempre e comunque il vicinato.



Desperate Housewives, 2004-oggi

 

 
La modalità migliore è da scegliere in base ai rapporti che si hanno con il proprio condominio: premesso che l’amministratore va sempre e comunque avvisato, possiamo mandare una mail, lasciare un biglietto nella casella della posta, fare una telefonata.

Dawson’s Creek, 1998 -2003




Cosa ne pensate?
p.s. Se i rumori si sono protratti nel tempo e ci accorgiamo di aver esagerato, potrebbe essere un gesto cortese donare dei fiori, un libro o una torta fatta in casa
 
Nonna Papera
 
p.s. alla prossima settimana per altri rumori molesti, questa volta… a tavola!
 
Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Eva
  3. Anonymous
  4. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *