NUOVI VOLTI DI RENNA SPORT DIAZ MILANO – INTERVISTA A BENEDETTA ED ALESSANDRA PRISCO

Esistono posti del cuore. E qualora non lo fossero sono per lo meno dei punti di riferimento. Solidi, certi e sicuri.

 

 

tazza te due cuori almenounmilionediscale.blogspot.it

www.pinterest.com

 

Perché parte della storia della tua città, perché porti sicuri dove trovare la soluzione ad occasioni in cui non si sa proprio come vestirsi.

 

Print

google images

 

Come a Renna Sport Diaz a Milano. Che grazie alle nuove leve della famiglia Prisco, Alessandra e Benedetta,
riescono a stare al passo con i tempi senza rinunciare all’etichetta “chic” che da sempre il loro negozio possiede.

 

renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco (4)

 

Proprio per questo abbiamo deciso di chiedere consigli e curiosità
a chi riesce a mischiare con eleganza e naturalezza lo stile tradizione con le nuove tendenze.

 

renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco (1)

 

# I tre capi “intramontabili” che ogni donna dovrebbe avere nel proprio armadio:

A: Trench, tunica nera, camicia bianca

B: Blazer, camicia in seta e jeans skinny.

 

# Come reagite al perentorio e spesso non troppo garbato “mi fa lo sconto”?

A: Con cortesia, cercando sempre di arrivare a un compromesso con i clienti.

B: Ormai è all’ordine del giorno, anche io reagisco con gentilezza, anche se bisogna stare attenti a non abituare troppo bene il cliente.

 

renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco (3)

 

# Essere una “boutique” storica ed essere al passo con i tempi: qual è la ricetta di Renna Sport?

A: Grinta, glamour, passione.

B: Ricerca, innovazione, pubbliche relazioni.

 

# “Il cliente ha sempre ragione”: luogo comune o impegno deontologico?

Luogo comune, ma pura verità. Senza arrivare all’eccesso.

 

# I negozi spesso vengono scambiati per degli studi psicologici (come mi sta? Secondo lei sono grassa?): come arginare con eleganza le paranoie delle clienti

A: cercando di instaurare un rapporto sincero e confidenziale con la cliente

B: cercando di essere obbiettiva ed esprimendo il mio pensiero in maniera garbata.

 

1 renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco (1)

Ed ora le curiosità per “Non si dice piacere”.

 

# La tua icona di stile:

A: Audrey Hepburn.

B: Grace Kelly.  

 

# La tua suoneria del cellulare

A: Vecchio telefono

B: Idem, credo. Ho sempre il silenzioso.

 

renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco (2)

 

# Un errore

A: Abito in pelle “aggressive” rimasto nell’armadio.

B: Un abito lungo che arriva a metà polpaccio. Non essendo una pertica, non mi dona particolarmente.

 

# Il tuo sempre

A: Le ballerine.

B: Lingerie in pizzo.

 

# Il tuo mai

A: Il trucco pesante.

B: Il fantasmino.   renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco

 

# Un gesto di bon ton purtroppo poco diffuso

A: Mangiare in modo composto

B: Dire grazie!

 

# L’atto maleducato che più ti irrita

A: Sbattere la bocca.

B: Chi mi passa davanti in coda, fingendo di nulla.

 

1 renna-sport-diaz-boutique-milano-moda-stile-chic-matrimoni-vestiti-non-si-dice-piacere-alessandra-benedetta-prisco (2)

Cosa ne pensate?

Le foto sono tratte dall’Album di Famiglia 2.0 di Alessandra e Benedetta Prisco: Facebook e Instagram

Latest Comments
  1. Nico
  2. alice
  3. una fan di mezza età
    • MARCELLO
      • Ilaria Valentinuzzi

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *