PER LA SERIE "A VOLTE RITORNANO"

Una delle cose interessanti e divertenti della vita è rimettere in discussione tutto,
tornare sui propri passi e dare una seconda possibilità.
Progettare, iniziare, mandare all’aria per poi ricominciare.
 
Sex and the City
 
Questo in ogni frangente della vita. 
Dall’amore, all’amicizia, al lavoro.
E perché no, anche da un blog.
 
Colazione da Tiffany, 1961
Un anno fa con entusiasmo ho aderito un concorso indetto dal magazine online grazia.it.
Fino a qualche giorno fa nessun riscontro, nessun esito, né vinti né vincitori.
Solo domande e richieste di aggiornamento da chi mi ha sostenuto in questi mesi per farmi diventare “blogger” di  grazia.it.
 
 
Ma, meglio tardi che mai, è arrivata finalmente l’ultima fase.Un invito a scrivere un post sulle tre tendenze per questo autunno/inverno 2013-2014 da un punto di vista di “life style”.
 
google images
Perché, partendo dal presupposto che è da agosto che ci parlano di tartan,
di stampe a fiori e del rosso come nuovo nero,
è giunto finalmente il momento di pensare alle altre tendenze oltre quelle della moda.
 
Kate Middleton


Quelle che sono parte integrante del nostro quotidiano.
Come le novità che galvanizzano, 

i “revival” che ti scaldano il cuore
i “per sempre” che è bello ritrovare ogni anno
Punti saldi e sicuri.
 
glamourmarmalade.com

Come le buone maniere,  ovvero il “barbatrucco” per vivere al meglio con il resto del mondo.
Rispettandolo,  con quei piccoli gesti che fanno la differenza e non devono essere etichettati come “snob”.
Perché conoscere il “bon ton” significa non ledere il prossimo o  metterlo in difficoltà,  cosa che, purtroppo, non è sempre così scontata.
 
Queen Elizabeth II

 

Ma  quest’inverno deve essere anche quello delle seconde possibilità.
Come per un concorso, un amore, un affetto.
Perché se è difficile ammettere di sbagliare, lo è ancora di più perdonare.
Passare oltre. Dimenticare anche se il cuore è ferito.

 
 
google images

 

E, infine, la terza “parola chiave” di questo autunno/inverno 2013/2014, caratterizzato  dalla “crisi”, deve essere ridimensionarsi.

 
google images
 
Anche se la moda ci vede “sobriamente noi” in un tripudio di tartan o tutte in  eco pelle.
Perché la crisi va affrontata con intelligenza ed ironia.
Ma soprattutto con eleganza ed intuito.
 
 
tipo che quando mi sono svegliata mi sentivo un po’ Liz Taylor.
Si, alle sette di mattina
@nonsidicepiacere – instagram
Carattere tipico di ogni donna.
Da ricordarsi di mettere in evidenza come i nostri punti “forti” del fisico.


photo by Philippe Halsman
Grace Kelly, 1959

 

Perché per fortuna esistono piccole cose
come un abbraccio, 
il cioccolato, 
un paio di scarpe nuove 
e le amiche di sempre che cambiano le prospettive. 
E ti rimettono in un attimo in “carreggiata”.

thesartorialist.com


quali sono, invece, le tre tendenze del vostro autunno/inverno?



Salvatore Ferragamo

 

 

Ps vi tengo aggiornati e grazie per il sostegno!


Latest Comments
  1. Ady
  2. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *