PENSARE PER DUE, ANZI PER TRE

Il vero momento di svolta in una relazione è
sicuramente quando si incomincia a pensare a due.
Quando esiste un “noi”.
Quando non si pensa più solo quello che è meglio
per noi, ma anche per il nostro partner.

 

pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia tatoo

weheartit.com

 

E’ proprio quello il momento in cui,
se esistesse l’opzione, passeremmo su
Facebook dallo status di “coppia” a quello
di “famiglia”.

 

pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia

pinterest.com

 

Ma quando poi si scopre che nel giro
di nove mesi saremo in “tre”, quella grande
conquista del pensare a “due” sembra nulla
a confronto.

 

pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia new baby

weheartit.com

 

 

Un percorso intenso.
Interiore, ma anche di coppia.
E’ sì prepararsi ad essere genitore, ma
allo stesso tempo rimanere anche coppia.
Ad unirsi, a parlare di come educare un figlio,
delle cose che vorremmo per lui,
di capire come “funzionerà” il tutto
documentandosi su libri e sui blog di settore.

 

pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia- svolta mmma new family coppia

pinterest.com

 

 

Per le mamme poi è un’avventura unica.
Una preparazione apparentemente fatta solo
di shopping di tutine, di camerette da progettare,
di nomi da scegliere.

 

pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia- svolta attesa

weheartit.com

 

 

E’ imparare ad ascoltarsi e ascoltarlo.
A scegliere, senza farsi troppo influenzare dall’esterno,
la cosa migliore. Sviluppare al massimo il buon senso,
lo spirito critico e la libertà di azione senza temere
giudizi.

 

gravidanza-pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia- svolta

pinterest.com

 

Perché ogni gravidanza è a sé.
Perché non esistono delle regole
(se non quelle prescritte da un medico).
Ma esiste un’unica domanda
“per me/noi cos’è meglio?”

 

pensare per due-tre-relazioni-baby-amore-coppia- svolta- pancia

conveythemoment.com

 

 

C’è chi, leggendo, penserà che sia una banalità.
Ascoltarsi e scegliere senza farsi influenzare.
Se è così per voi, sappiate che siete fortunate.
Siete già a metà dell’opera, perché per molte
persone tutto questo non è affatto scontato.

Latest Comments
  1. Enne
  2. Anna

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *