ODE AI PACCHETTI DI NATALE BEN FATTI

Per il principio tale per cui l’abito non dovrebbe fare il monaco,
il pacchetto di un dono di Natale non dovrebbe fare il regalo.
(ndr l’uso dei tempi non è casuale) 

 
google images

 

Perché ci sono delle confezioni talmente brutte e anonime che ti portano a posizionare il regalo nelle ultime file sotto l’albero di Natale. 
E’ inevitabile. 
Chi non l’ha fatto scagli la prima pietra! 


Grace Kelly
Photo by Howell Conant

 

Non è una questione di “snobbismo” o di ghettizzazione dei doni capitati malauguratamente in
bustine di plastica dorate o argentate simil-luminose
(per intenderci quelle che solitamente danno nelle profumerie per accelerare l’operazione dell’impacchettamento di milioni di regali).


E nemmeno una questione apparentemente di immagine o di denaro.
Perché ci sono doni meravigliosi incartati nella carta da pacco
o in quella dei giornali  impreziosite da nastri o da un dettaglio da pochi centesimi di euro. 

 

google images

 

weheartit.com
E’ puro intuito e tempo dedicato a chi si fa il dono.

tumblr.com

 

Perché la vera essenza del dono, 
oltre a pensarlo “su misura” per chi lo riceverà, 
si completa con un biglietto e un pacchetto ben fatto. 


diy-and-decor.blogspot.com

 

Quei cinque minuti dedicati ad un pacchetto saranno, 
per uno strano principio di osmosi che
prima o poi Super Quark ci spiegherà, 
dedicati anche alla persona cui abbiamo pensato di fare un regalo. 

tumblr.com

 

Perché le cose belle e curate piacciono.
Perché  l’eleganzasi vede sempre nelle piccole cose
(dovrebbe essere rivalutata l’ipotesi di renderla un sinonimo di sobrietà).

google images

 

Perché è anche bello fermarsi, staccare il telefono e qualsiasi mezzo tecnologico che non sia un film natalizio alla tv 
e dedicarci “all’impacchettamento“. 


google images

 

Perché tutti possiamo (dobbiamo) essere dei piccoli aiutanti di Babbo Natale. 


google images



Avete qualche suggerimento per dei pacchetti raffinati senza spendere un patrimonio?



Latest Comments
  1. Teresa d.

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *