NYC: DISORDINE E CAOS CREATIVO

Ci sono luoghi che ti incantano.
 
E’ il tempo che i gabbiani arrivino in città
@Battery Park
Di cui ti innamori a prima vista.
 
Ciao tu… Mi sei mancato #postcard
@Empire State Building
Dove ti piace stare, tornare e dove la tua mente va quando cerca un pensiero felice.
Tra questo e quello in Galleria è un bel Match
@Prada Soho
Poi esistono posti dove “a pancia” ti sembra “casa”.
 
Se fosse il 1986 sarei la bambina più felice del mondo
@Build a Bear World
Dove ti sentì sicuro, anche se in realtà potenzialmente sono pericolosi.
 
Say… FORMAGGIO!
@ Central Park

 

Dove ti rilassi nonostante sirene della polizia, autoambulanze, urla e pompieri.

 
Ready… GO!


Una magia senza fine.

 
Una panchina vuota ma piena di amore
#brividi
@ Central Park

 

Fatta di scorci, persone, colori e “street style” che poi si capisce perché uno si è inventato “The Sartorialist”. 

 
La scalinata del successo.
(Ma RUCCI chi è?)
Dove vestirsi è un gioco, sperimentare con l’abbigliamento un gioco abbinare gli accessori è un passatempo.  

 
Pranzo ricco mi ci ficco #vintage
@Hell’s Kitchen FLEA Market
 
Perché a New York non sei tu sotto i riflettori, tutti lo sono.
 
Non avendo un marito, non si pone il problema
#Shopping Selvaggio
 
Dove fare l’alba è un gioco da ragazzi a qualsiasi età e 
 
Loro passano da Cher alla techno con scioltezza
Happy BDay Pri
@ Sons of E
ssex
 
l’Opportunità è proprio a due “blocchi” da te.
 
Nemmeno vedendola ci credo
# Donald Trump
Un luogo che ti manca come fosse una persona.
Dove mai ti abituerai al magone che hai all’aereoporto anche se la tua testa è piena di mille progetti e idee.
 
Mi invidio un po’ da sola
Perché è viva, perché è adrenalina allo stato puro, perché ti mette la voglia di fare.
Stasera così.
Nei panni di una Carrie Bradshaw dei poveri

 

I love NY

 

Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Anonymous
  3. Teresa d. - moda anter
  4. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *