"MI FA LO SCONTO?!"

L’arte del “trattare” un prezzo è spesso riconducibile al mondo orientale.
Paul Gauguin – Ta matete (Il mercato) – 1892
Il vecchio adagio recita: “domandare è lecito, rispondere è cortesia”, ma, mi permetto di aggiungere, insistere è cafone.
Al mercato si può trattare (fa parte del “divertimento”) ed  in alcuni paesi, è parte integrante dell’acquisto. Il venditore potrebbe “quasi offendersi” se non la facciamo.
 

In un negozio meglio, invece, non insistere.
No, quindi a:
- occhi da cerbiatto per impietosire il commerciante
Shrek 2 – 2004
- tirare in ballo la crisi mondiale e che una volta tutto costava di meno
- gettare dissenso sul prodotto (se è tanto male o di scarsa qualità, perchè lo vogliamo?)
- frasi del tipo: “Senta, se pago con la carta di credito le applicano le commissioni del 3%, tanto vale che mi faccia almeno lo stesso sconto se pago in contanti , no?!”
- fare una “sviolinata al titolare” prima di andare in cassa dicendo: “però proprio carino questo negozio, lo devo consigliare a tal dei tali che so che cercava proprio questo genere di cose”. Oppure: “Magari in settimana torno, devo riflettere se comprare anche quel determinato oggetto perchè è proprio bello e mi spiacerebbe lasciarmelo scappare”
Alberto Gilardino
- evitare tentativi patetici, esibendo libretti universitari scoloriti con foto da “college” anni ’90, chiedendo lo sconto studente “Sa, sono un po’ fuori corso”
- nominare con precisione il nome di un negozio concorrente in cui applicano per lo stesso prodotto un prezzo inferiore,  in quanto,  probabilmente ,verrete invitati ad andare la’ a concludere l’acquisto  (a meno che non vi troviate in una di quelle catene che applica la politica del prezzo più basso sul mercato,  in tal caso potreste pure guadagnarci qualcosa).
Istambul
Come in tutte le cose, bisogna comportarsi in base al contesto in cui ci si trova.

grazie al mio amico V. : non so come farei senza di te. :-)

Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Anonymous
  3. Anonymous
  4. Anonymous
  5. Lia
  6. Anonymous
    • Carol
      • Andrea Power
    • Andrea Power

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *