LORO SANNO ESATTAMENTE DI CHI STIAMO PARLANDO

Se esistono delle domande da non fare,
cose da non dire,
ci sono anche nomi che non vanno sventolati ai quattro venti.
 
Sex and the City
 
Non perché appartenenti a persone ricercate dalla CIA piuttosto che dai “Servizi Segreti”,
né tanto meno perché classificati come “porta sfiga” (gli sfigati sarete voi solo per il fatto che lo pensiate – tiè),
né perché trattasi di personaggi mitici dello stesso rango di “L’Innominato” manzoniano.
www.glamourmarmalade.com
Perché citati in contesti pubblici come bar o autobus,
dove per forza di cose  sono presenti altre persone (o meglio conosciute come “orecchie indiscrete”).
 
tublr.com
Non urlare “nomi e cognomi” a chiare lettere, oltre a farci apparire persone più educate,
ci aiuterà a non trovarci nell’imbarazzo di essere seduti accanto, nella migliore delle ipotesi,
al cugino di terzo grado acquisito della  persona di cui stiamo sparlando.

 

Gossip Girl
Non tanto per il nobile ed elegante principio tale per cui non si parla delle persone non presenti,
quanto perché provate voi a giustificarvi delle parole dette e con tutta probabilità  mal interpretate.
 
Cruel Intentions, 1999
Nel dubbio è meglio citare solo i nomi di battesimo o citare a più riprese il grande classico moderno della letteratura:Harry Potter.
Utilizzare, infatti, il “tu-sai-chi” ci salverà sicuramente da incidenti diplomatici.
21

Cosa ne pensate?
 
 
Latest Comments
  1. Eva
  2. S
  3. Teresa d.

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *