IL SEGRETO DEL SUCCESSO DI UNA CENA

Direttamente dalla cartella “X Files” di “Non si dice piacere” ecco gli ingredienti segreti per la riuscita di una cena:

Il segreto del mio successo, 1987

 

1) SCELTA DEGLI INVITATI

Non è una questione né di snobismo né tanto meno di razzismo, ma di intuito.

Cluedo. Il delitto è servito, 1985

 

Gli invitati  potranno  sulla carta amalgamarsi, soprattutto se non si sono mai visti prima, solo dopo la nostra analisi certosina dell’ “Ospite tipo”:
Un single incallito e super social avrà poco a che spartire con la neo coppia di sposini in attesa di un parto plurigemellare.

Fonzie vs Albano e Romina Power

 

La professoressa “topo da biblioteca” non legherà  certo  con il nostro amico “animale da party”

Signorina Rottermeir vs Gallo Cedrone



L’intellettuale antisportivo con il capo ultrà

2) MENU’ COLLAUDATO
Invitare non è sinonimo di sperimentare.
Meglio non lanciarsi in strani accostamenti di gusto.

Strumenti e Segreti – Lagostina
settembre 2012

 

La pietanza super bella d’aspetto ritagliata su una rivista al mare, non è detto che ci venga perfettamente,  anche se viene classificata con grado di difficoltà “facile”.


google images

 

3) NON INTRATTENERE CON EFFETTI SPECIALI
Come più volte detto no a giochi, diapositive della vacanza, aneddoti imbarazzanti.

Il secondo tragico Fantozzi, 1976



Avere Ospiti, non significa appagare il nostro desiderio da mancato animatore di villaggi turistici.

Professione Vacanze, 1987

 

Voi avete qualche altro segreto speciale da condividere?

Latest Comments
  1. Ely
  2. Eva
  3. emy
  4. Clo

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *