IL BON TON IN AUTOMOBILE

L’automobile è in grado di trasformare le persone.
Nella sicurezza del proprio abitacolo anche alla persona più mite e apparentemente “chic” capita di lasciar prendere il sopravvento al “boscimano” che c’è in lei. 

 
Incredibile Hulk, 1978 -1982
 
Altro che palestra o psicologo: tutti i rancori repressi  possono esplodere in un momento. 
 
google images
Astio, sconforto, nervosismo si sprigioneranno in un battibaleno, riesumando anche rabbia del passato: come il torto di aver preso un 4 in terza liceo a causa del secchione che non ci ha passato il compito… 

Gossip Girl
 
Solo perché abbiamo superato l’esame della patente non significa essere autorizzati ad interpretare in modo personale e “artistico” il codice della strada. Anche se siamo a piedi, in bicicletta o motorino. 

 
Mr. Magoo
 
Ecco alcuni consigli “Bon Ton” per essere impeccabili in macchina: 

– Gesti, sfottò, parolacce sono banditi. Soprattutto da automobili decapottabili, se il finestrino non è chiuso…. Non tanto, in questo caso, per le buone maniere,  ma per la vostra incolumità; 

 
Il Sorpasso, 1962
– Le frecce  non sono un’esclusiva degli indiani: vanno utilizzate per tempo e con cognizione. Difficilmente saremo sempre fortunati ad avere dietro di noi il Mago Otelma che riuscirà a prevedere quando e dove gireremo… Quindi, come ci hanno insegnato alla scuola guida, prima si segnala l’intenzione di svoltare, poi si rallenta… non viceversa; 

 
Mago Otelma
 
– A questo mondo esistono anche i pedoni. Con le loro simpaticissime strisce pedonali. 
Hanno la precedenza sempre, che ci piaccia o no; 

 
The Beatles
 
– Se siamo felici, perché appena sposati o  perché la nostra squadra del cuore ha vinto, non siamo autorizzati  ad obbligare a condividere questa gioia  il prossimo, che magari non desidera altro che riposarsi; 

 
bklynbrideonline.com
 
– Il clacson è uno strumento per segnalare il pericolo. Non è uno strumento musicale e l’uso che se ne deve fare sarà  misurato e pacato, non artistico né folkloristico; 

 
google images
– Le strade sono anche dei ciclisti che avranno cuore di mantenere la destra senza impadronirsi del centro della strada. In assenza delle piste ciclabili, ma questo è un altro tema, dovranno coesistere con noi; 

 
Pubblicità Cinghiale
– Mettere la macchina in doppia fila o parcheggiata in modo selvaggio non è  consentito. Qualora non potessimo  farne a meno, sarà cosa carina lasciare un cartello sul cruscotto con su scritto non unicamente “torno subito” (dove il concetto di “Subito” è alquanto elastico e opinabile perché varia dai 3 min. alle 3 ore e mezza) ma  il nostro numero di telefono. Così, appena avvertiti, potremo spostare  prontamente l’automobile; 

 
google images
 
– No a trucchi, parrucchi e barbe improvvisate in auto. Oltre ad essere altamente pericolosi per noi e per gli altri, non è mai un gesto elegante da fare in pubblico. Per non parlare del fatto che per farlo bisogna avere un’ottima coordinazione mano/occhio/riflessi: cose da guinness dei primati! 

 
glamour marmalade.blogspot
 
– La nostra auto è come la nostra casa. Va tenuta pulita e in ordine. No a bottigliette di plastica come tappeto dei posti dietro, no a sacchetti e sacchettini a meno che non vogliamo essere eletti “cassonetto ambulante dell’anno”. 

 
James Dean
photo by The New York Times
– Se la nostra automobile non deve essere un ricettacolo di spazzatura, lo stesso discorso vale per la strada.  Mi chiedo sempre se tutta questa gente che lascia rifiuti in giro ha stuoli di maggiordomi nella propria casa! 

La Tata, 1993 – 1999
 
– Il buon gusto ci autorizza a non esibire troppo, in pubblico, del nostro personale. Quindi l’unico accessorio da esibire è la “P” di principiante, per il bene di tutti. 

 
The Flinstones
 
 
– L’auricolare dev’essere il nostro “mai più senza” in macchina. Non solo per una questione di sicurezza, ma anche per darci un vezzo chicchettoso in più; 

 
Sex and The City
 
– Se siamo in macchina di altre persone, a meno che dotati di un forte senso dell’orientamento stile Rambo nella giungla, è meglio evitare di improvvisarci “Tom Tom umani”. 

 
google images
 
– Non tediare poveri passeggeri con le nostre compilation di “nicchia”, magari a tutto volume… 

 
Audrey Hepburn
Voi avete altri suggerimenti da dare? 

Aneddoti da condividere? 

P.S.  
vi segnalo che su questo tema sono intervenuta su RaiRadio1 alla trasmissione radiofonica di Lorella Cuccarini “Citofonare Cuccarini” di cui potete riascoltare i poadcast del 29 e 30 ottobre www.citofonarecuccarini.rai.it 

67 comments

  1. Mi presento allora sono un Tom Tom umano…ah ah ah!!! Non sai quante volte, prima di prendere quello vero, ho evitato che mio marito mi portasse dalla parte opposta a dove dovevamo andare!!!
    Buona serata cara!

  2. sei fantastica. adoro leggere i tuoi post e concordo con te sulla questione delle frecce, io le metto sempre anche per sorpassare una bici porprio come mi hanno insegnato e odio chi alle rotonde mi fa perdere l'occasione di passare solo perchè non ha messo una semplice freccia per mostrare la sua direzione… (anche mia mamma, quando è in macchina,dice sempre che le freccie le usano sempre

  3. Litigo con il mio ragazzo spesso per questi motivi!! Il tipico uomo che al volante diventa verde, ma che effettivamente non segue il 'bon ton' della strada! Personalmente mi irrita essere in auto con qualcuno che non fa altro che lamentarsi di quello che succede fuori, ok ogni tanto ci sta… ma keep calm e pensa a guidare bene! 🙂

    thedemetrastra.blogspot.it

  4. Troppo divertente! Aggiungo che non sopporto quelli che, con i finestrini abbassati, estate/inverno, ti fanno sobbalzare con la musica a manetta e ti guardano compiaciuti…!!
    Una fan di mezza età

  5. ecco la mia macchina è tipo il mio secondo armadio…ahahah ! sono senza speranze? un trucco per chi ha davanti gli sconsiderati che non usano le frecce, guardate la direzione delle gomme, vero che non si può stare attente a tutto ma se quello davanti a noi girerà a dx senza metter la freccia comunque noi ce ne saremo accorte 😉
    un bacio

    Carola
    http://www.pursesinthekitchen.com

  6. wooooooooooow….Complimenti per la tua partecipazione alla trasmissione della Cuccarini!!! Son curiosa di sentirla… Per il resto son d'accordo con tutto e mi pare che tu abbia detto tutto… Io mi trucco in macchina ogni tanto…Ma da passeggera…

    ^_^

  7. Non si parcheggia sui marciapiedi.
    Non si parcheggia sulle strisce.
    Non si parcheggia sui posti per i portatori di handicap.
    Non si parcheggia sui passi carrai.
    Non si parcheggia in doppia e tripla fila davanti alle scuole.
    Scusa ma se c'è qualcosa che non sopporto è la mancanza di rispetto per gli altri.
    E troppe volte la vedo riflessa nell'arroganza degli

  8. Sono d'accordissimo con te. Io mi chiedo dove siano finite la gentilezza e la cortesia. Boh!
    Come si dice…forse sono nata nell'epoca sbagliata, o forse mia mamma mi ha educato troppo bene…
    Fortunatamente c'è il tuo blog!

    Buona giornata!
    Barbara

    http://www.bbonton.it

  9. I tuoi post sono sempre geniali.
    Anch'io divento un demonio al volante, perché gli altri ti mettono in seria difficoltà, specie quelli che appunto "le frecce agli indiani".
    Se le hanno fatte e create, perché non usarle?
    I peggiori sono quelli che sbagliano a uscire dalle rotonde o che mettono la freccia da un lato e poi ti tagliano la strada andando nella corsia

  10. Troppo divertente, questo post! Aggiungerei il pollice verso per quegli automobilisti che, quando piove, fanno apposta ad accellerare il prossimità di pozzanghere enormi e malcapitati pedoni…!
    Giulia

  11. Lavoro così lontano da casa che mi faccio 3 ore di macchina al giorno, e notavo di quanto mi stia inrozzendo. E' possibile alle 6 del mattino incontrare davanti il vecchino che con l'ape va ai 20 km all'ora? O il camion che va ai 10 e che non lascia passare? Che nervoso…
    Sto cominciando ad odiare la guida, io che l'adoravo 🙁
    Baci 🙂

  12. XDDDD quante verità, io ho preso la patente da poco, quindi sono una novellina molto moltissimo principiante in tutto, però cerco sempre di essere attentissima per me e soprattutto per gli altri, quindi vado piano e faccio le cose solo quando mi sento sicura, non sai quanti insulti e sinfonie di clacson mi sono presa , ufffaaaa, quindi tra le cose "bon ton" potremmo metterci –
    &

  13. Io ho molti di questi difetti come automobilista!!
    Canto a squarciagola,mi offendo e sbraito coi prepotenti della strada a mio rischio e pericolo,mi trucco,non uso l'auricolare,e l'auto è lasuccursale di casa,ci puoi trovare di tutto per qualsiasi evenienza!!
    Per fortuna da quando vivo in centro piu' bicicletta e piedi e meno auto!!

  14. Fantastica, mi hai fatto un sacco ridere!
    Aggiungo anche: No al rimorchio durante la coda con quello accanto, una volta ho rischiato il tamponamento per guardare di lato e non davanti!

    ciao!

    L.

  15. Fantastica come sempre… io ne ho parecchi dei difettini che citi putroppo… parlo al cellulare senza auricolare, mi trucco in macchina e sopratutto… la mia macchina sembra un cestino dei rifiuti!!! Per non gettare la roba dal finestrino appoggio tutto in macchina … peccato che poi mi scordi di buttare via il tutto alla prima occasione… quindi resta tutto li.. nell'abitacolo!!!

  16. Nei parcheggi pubblici o dei supermercati, centri commerciali ecc, non si parcheggia di sbieco occupando tre posti invece di uno! E nemmeno attaccati allo sportello del conducente che e' costretto alle contorsioni piu' folli o a passare dal tettuccio per entrare nella propria auto!!

    Buona giornata

    Cecilia

  17. Ah, la macchina… io non ce l'ho, ma da passeggera, pedone e ciclista ne avrei da raccontare!
    Per quanto riguarda il codice, c'è solo una cosa da dire: rispettiamolo!
    Quanto al bon ton automobilistico, una piccola riflessione: quando si è in auto, ci si sente come a casa propria, credo sia per questo che spesso si tende a sfoderare il peggio di sé. Il che non è un'

  18. Nessun suggerimento in particolare, hai già scritto tutto e questa guida la conserverò perchè sono un caso patologico quanto a "maleducazione" alla guida…aneddoto: mi sono sporta dal finestrino con dito in su già mentre facevo scuola guida, con sommo disgusto del mio insegnante. A mio discapito dico: lo faccio per legittima difesa, d'altronde la strada è una giungla 😀 Ps. grazie

  19. ahime'faccio parte di quelli che tu chiami "boscimano"(?????).
    sei davvero super cara.

    Passa a vedere il mio ultimo post.ci terrei davvero a sapere che ne pensi di quelle scarpe.
    un bacio

  20. 😀 Bellissimo post, mi ha fatta morire dal ridere!
    Tra l'altro sembra scritto apposta per me: io in macchina mi trasformo in una bestia feroce e sanguinaria e naturalmente ho sempre una mano pronta sul clacson 😀

  21. Ammetto di trasformarmi a volte; specialmente quando la gente va troppo piano, non mette la freccia e mi passa davanti all'improvviso! 😛

    Sulla pulizia e sull'ordine però non transigo: non sopporterei una macchina invasa dai rifiuti! 😀

    P.S. E' sempre un piacere vedere una foto della bellissima Audrey!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *