IL BON TON DEL "RIENTRO IN UFFICIO"

Il lunedì è il giorno della settimana più temuto: 
umore nero, ansia alle stelle, la sveglia sembra acuta/odiosa/noiosa/maledetta più del solito.
 
Colazione da Tiffany, 1961
 
Se, in più, ci si mette il fatto di dover ritornare alla vita di tutti i giorni, la frittata è fatta. 


Regina Elisabetta di Inghilterra

 

 
Passati i primi cinque minuti di euforia per i saluti ed i racconti, tutto svanirà aprendo la mail di lavoro: sarà quello il momento in cui realizzerete di “non ricordare nulla” e di voler fuggire lontano. 


Usain Bolt



Ecco cosa sarebbe meglio non fare e ricordare:

- Cercare di fare il giro di tutti gli amici/bar/uffici solo per sfoggiare la nostra abbronzatura “atomica” (noterete, vostro malgrado,  che la maggior parte delle persone ha la vostra stessa tintarella);
Pubblicità Solari Coppertone, 1953

Abitudini, usi e costumi delle vacanza devono rimare nella nostra memoria e  non nel quotidiano. Niente, quindi, capelli selvaggi spettinati“che fa tanto relax”, niente piedi sulla scrivania (!!) o gambe incrociate “che fa tanto libertà”, niente strane ed esotiche abitudini alimentari  acquisite durante il viaggio (fuori da certi confini il cibo ha un gusto totalmente diverso);

acconciature by Salvo Filetti
thechicattitudine.blogspot.com

 


Chiedere delle vacanze ai colleghi senza celare il fumetto, visibile anche ad occhio nudo sopra la nostra testa, “te l’ho chiesto perché devo, ma non mi interessa affatto”;
Homer Simpson
   
– Improvvisare balli di gruppo o il “gioco aperitivo” per sentirsi ancora in vacanza;


Sapore di Mare, 1983

 


Indurre alla domanda il nostro interlocutore “dove sei stato in vacanza?” così da potergli dare ogni riferimento e coordinata geografica del nostro viaggio, solo per il puro gusto di ostentare e farsi invidiare;

 
Isola che non c’è
Peter Pan, 1953

 



Confondere la città con la spiaggia. L’ufficio non è uno stabilimento balneare (ho detto tutto);

Alexa Chung

- Evitare la suoneria con il tormentone estivo: non farà che aumentare la sensazione di malinconia e peggiorare la nostra credibilità;

Sfoggiare treccine africane/tatuaggi all’hennè, vestiti di paesi lontani (a meno che voi non vogliate cambiare lavoro e vi vogliate far notare da Moira Orfei);

Moira Orfei

 

     – Tormentare il prossimo con le nostre foto estive (si, a nessuno interessano tutte le nostre millecinquecentouno fotografie scattate).

google images
Dimenticato qualcosa? 

Io sto già sognando le vacanze di Natale: voi? 

Latest Comments
  1. Eva
  2. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *