I SANDALI

I sandali sono la scarpa estiva per eccellenza (anche se oggigiorno, si usano d’inverno con le calze) dalla notte dei tempi.

Già  presenti dall’età del neolitico (prova ne siano le pitture rupestri), tuttavia il loro vero “boom” è stato nell’antico Egitto.
Tutankhamon – Museo Egizio del Cairo
Ecco alcuni suggerimenti per indossarli con eleganza:
- devono calzare perfettamente (piede non deve “debordare” dalla suola)

- prestate molta attenzione ai laccettini alle caviglie, sia nella versione con o senza tacco: basta un millimetro di troppo per far sembrare la nostra gamba un “cotechino”

- non devono stringere e stritolare il piede. Piedi troppo rossi o, addirittura violacei non sono mai belli da vedere. Compriamo sempre, se è possibile, mezzo numero in più (Audrey Hepburn docet)

- da sfoggiare solamente “freschi” di pedicure

- il sandalo basso è prefibilmente abbinabile con abiti e gonne lunghe; al mare può essere abbinato anche con gli “shorts” (solo se possiamo “permetterceli”)

- i sadali bassi stanno bene a tutte con jeans e pantaloni che lasciano scoperta caviglia (ricordatevi che, quella minuscola “striscia” di pelle nuda, aiuterà a “slanciare” la nostra figura). Da evitare, invece, l’abbinamento con gonne a tubo e abiti sagomati /aderenti
Il sandalo è sicuramente un articolo  “must have”, da aggiungere alla lista degli “intramontabili”:
- il “caprese”, realizzato a proprio gusto e su misura
  
Amedeo Canfora, Capri 
- “gioiello” con tacco, da usare in tutte le stagioni, per gli appuntamenti più “importanti”

Renè Caovilla
Latest Comments
  1. Anonymous
  2. feH
  3. PIX
  4. Anonymous
  5. Anonymous
  6. Anonymous
  7. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *