GLI AUGURI DI COMPLEANNO SU FACEBOOK

Proprio quando pensavamo che gli auguri seriali inviati per le festività, arrivati nelle nostre vite grazie alle promozioni “sms senza limiti”, fossero la cosa peggiore che ci potesse capitare,
sono arrivati gli auguri di compleanno “standard” su Facebook. 

Sex and the City
A cui, per un principio di coerenza, non resta che rispondere in maniera spersonalizzata con un altrettanta
frase di circostanza “grazie a tutti per gli auguri”.
 
bhg.com
Ma come fare per uscire elegantemente da questa pratica malsana?
Come in tutte le cose non bisogna agire con superficialità. 


Sole a Catinelle, 2013

 

Ecco alcuni consigli:
- se cogliamo l’occasione del compleanno per scrivere qualcosa di personale, meglio prediligere un “messaggio privato” perché al prossimo non interessa leggere cose smielate da far venire il diabete; 

leloveimage.blogspot.it
- non fare gli auguri in bacheca solo per “mostrare” un’amicizia che riteniamo “importante/vip” come l’amico del cugino del nostro compagno delle medie che ha fatto i provini ad X Factor e che quindi ai nostri occhi è già praticamente già una star. Queste sindromi da Grande Fratello 2.0 sono tutto fuorchè eleganti; 

Vacanze di Natale a Cortina, 2011

 

 
- per scrivere un semplice “auguri” asettico, senza né arte né parte… meglio non far nulla. Infondo, basterebbe una nanosecondo in più per personalizzarli: aggiungere il nome o soprannome del festeggiato, un “abbraccio”, un “vediamoci presto” (solo se realmente ci farebbe piacere)…; 

 
vogue.it
- per ringraziare basta un “like” agli auguri “standard” (è un escamotage che ormai è diventato una sottospecie di etichetta) ma a quelli personalizzati rispondiamo a tono, con altrettanta attenzione; 

google images
Detto tutto questo sembra un gioco da ragazzi.
Da quando mi è venuta l’idea di questo post ho provato, con pessimi risultati, ad applicare i miei consigli.
Non è sempre facile avere estro e personalizzare gli auguri, ma con minimo di pratica si possono ottenere ottimi risultati. 

 
David Beckham
 
Non c’è dubbio che l’avvento di Facebook ci abbia agevolato nel tenere i contatti e nel non dimenticare i compleanni di persone care,
evitando così crisi mondiali tra amici di vecchia data. 

google images
Il compleanno diventa così strumentale a “non perdersi per sempre di vista”,
riallacciando rapporti e contatti, anche con il compagno di banco delle elementari.
Ma il buon senso dovrebbe, si spera, sempre illuminarci. 

 
google images
 

Avete qualche consiglio? 
Ci sono altri scivoloni di stile da evidenziare?
 
 
google images
 
Latest Comments

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *