FUMARE

Quella fra fumatori, ex fumatori e non fumatori è una vera e propria lotta senza esclusione di colpi,  in pieno stile “Giochi senza Frontiere”.
 
Giochi senza frontiere, 1994
 
 
La tolleranza, il rispetto e l’attenzione verso chiunque non sia della nostra “fazione” molto spesso, purtroppo, viene meno. 

 
 
Midnight in Paris, 2011
 
 
Un tempo l’etichetta su basava unicamente sul fastidio che si poteva recare con il fumo alle persone che ci circondavano ma oggi, con la consapevolezza dei danni del fumo passivo, l’ “evoluzione della specie” ha avuto inizio. 

 
Audrey Hepburn
 
 
Sorvolando su ovvietà (che spesso tuttavia non lo sono), sulla nocività che il fumo può recare, sul costo superfluo che ha e così via, ecco una breve guida per sopravvivere sia da fumatore che non.
 
 
Patty e Selma
The Simpson
 
 
Se siamo FUMATORI meglio evitare di:


- fumare per strada senza aver cura di chi ci sta attorno, soprattutto la mattina alle sette;
 
 
La Dolce Vita, 1960


- disseminare, come Pollicino, mozziconi qua e la! (meglio dotarsi di fazzoletti  o stagnola ed aspettare il primo cestino);
 

- controllarsi per fare un piacere alla mamma, al medico, al fidanzato di turno: dobbiamo farlo per noi stessi; 

 
Brigitte Bardot
 
 
- accendersi la sigaretta senza chiedere “il permesso” alla padrona di casa e/o a chi ci circonda. Anche se siamo in luoghi aperti (venticelli, refoli d’aria esistono anche se noi facciamo finta di no); 

 
 
Malena, 2000
 
 
- alzarsi durante le cene per andare a fumare, magari abbandonando e ghettizzando il non fumatore  al tavolo da solo;  

 
Sex and the City

 

 
- attendiamo qualche minuto prima di rientrare dopo aver fumato. L’odore acre del fumo è alquanto sgradevole, anche per i fumatori;

 


Marilyn Monroe e James Dean

 

 
 
- approfittare del garbo della persona a cui chiediamo se possiamo fumare, consapevoli del fatto che non ci dirà mai di no; 

 
La finestra sul cortile, 1954

- chiudersi nei bagni dei treni (tanto  non se ne accorge nessuno) o qualsiasi bagno sperando di “farla franca”; 


Kate Moss

 

 
 
- cafonissimo farsi beffe delle norme societarie infrangendole ed  assumendo un atteggiamento da supereroe; 

 
Alexa Chung
 
 
- non munirsi di mentine/cicche/ deodoranti per alito  soprattutto se  condividiamo l’ufficio con qualcuno; 

 
mymodernmet.com
 
 
- se invitati a casa di altre persone, non si fuma mai a tavola a meno che il cameriere non porti i posaceneri (rigorosamente mai prima del dolce);


Liz Tayor
 
- sigaro e pipa sono vietati fuori dalle propria mura domestiche, a meno che non ne dia esempio il padrone di casa;
 
sfiziesfarzimoda.blogspot.it
 
 
- Seminare cenere della sigaretta o, peggio ancora, il mozzicone nel piattino del caffè, in bicchieri e su qualsiasi stoviglia: accertarsi sempre che ci sia un posacenere prima di accendere la sigaretta (non vale nemmeno seminare cenere nel vaso portafiori nella speranza che la padrona di casa non se ne accorga);
 
 
Casa di Inès  de la Fressange
arstcrylique.com

 

 
 
- di parlare con la sigaretta in bocca anche se viviamo nell’illusione di assomigliare a James Dean
 
 
James Dean
 
 
(Ho volutamente sorvolato “sull’ abc “ del vivere civilmente evitando di sottolineare di non fumare in presenza di donne incinte, bimbi … mi auguro che non ce ne sia bisogno)
 

 

 

Se siamo EX FUMATORI o NON FUMATORI


 
- autoinvestirsi da paladino di una crociata persa in partenza: smettere di fumare è un fatto personale, legato a percorsi di stima e volontà profondamente personale;



The Beatles



- simulare una forte tosse recata dal fumo passivo in mezzo ad un parco da 80 ettari;
 
Alice nel Paese delle Meraviglie, 1951
 
 
- avere una tolleranza pari a zero in tutte le situazioni: anche con l’amica che fuma tre sigarette durante una cena in cui nevroticamente ti confida un dramma amoroso in corso;


 


google images




- assillare il prossimo con suggerimenti su come smettere di fumare. E’ un percorso interiore, che deve essere vissuto in base alla persona e al livello di tabagismo (per alcuni vanno bene processi graduali, per altri netti etc);


Coco Avant Chanel, 2009

 

 



 
Cosa ne pensate? Dimenticato qualcosa?
Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Eva
  3. emy
  4. Anonymous
  5. Anonymous
  6. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *