CI SONO DOVERI, VERSO NOI STESSI

L’eleganza è una qualità innata.
Perché non è qualcosa che fai per essere definito “elegante”,
né tanto meno per essere accettato,
e per scongiurare giudizi negativi.

 

audrey-hepburn-costume-ideas-colazione-da-tiffany-eleganza

Colazione da Tiffany, 1961

 

 

La persona elegante, infatti,
non appare,
non ha bisogno di abiti firmati per sentirsi tale,
non pensa che i soldi possono comprare tutto, anche lo stile.
Anzi.

 

stay-chic-eleganza-cura-di-se-stessi

pinterest.com

 

 

L’eleganza parte come dovere verso noi stessi.
Dall’uso quotidiano della saponetta
(e vi prego esistono prodotti in commercio che “non lavano via l’abbronzatura”)
alla selezione e cura della biancheria intima,
a non essere mai “in disordine”.

 

biancheria-intima-eleganza-scelta-cura-no-vecchia

weheartit.com

 

 

Perché ammettiamolo,
lo stile trasandato è più che altro un conformismo anticonformista
da giornale patinato.
Perché nella vita quotidiana, smalti rovinati, vestiti sgualciti,
ricrescite troppo visibili,
trucchi colati non sono mai gradevoli da vedere (e anche da portare).

 

kate-moss-eleganza-sciatte-anni-90-grunge

Kate Moss

 

Perché il più delle volte quando
vorremmo rincuorarci “tanto non lo nota nessuno”
non è vero.

 

bridget-jones-sciatta-eleganza-cura-se-stessi-jpg

Il Diario di Bridget Jones, 2001

 

Quindi vale la pena pensare forse un po’ meno a “essere alla moda”,
compiacere stili che non ci rispecchiano,
e ritagliarsi del tempo in più per noi.

Cosa ne pensate?

Latest Comments
  1. Eni

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *