E’ ARRIVATO L’ARROTINO ?!

Le posate  hanno una loro funzione specifica.
 
webleck.com
 
Non sono ammessi, per nessuna ragione al mondo, licenze poetiche, originalità e innovazioni. 

 
garancedore.fr
 
 
Ci sono cose che non vanno modificate. 

Sono belle perché certe e sicure. 

 
google images
 
Il coltello serve unicamente per tagliare il cibo:
- non spalma (altrimenti non avrebbe la lama)
 
fun.doki.it
- non percuote bicchieri (basta un microfono per attirare l’attenzione)
 
Quattro matrimoni e un funerale, 1994
 
- non riflette (per un “controllino” il bagno è il luogo più adatto)
 
google images
- non serve per giocare al gioco “tra le dita” (rischiando di amputarsi un dito)
 
google images
 
 
 
- non porta il cibo alla bocca (ma si deve proprio ricordarlo?).
google images
 
 
E soprattutto non va mai utilizzato per tagliare: 

- uova 

- frittate 

- verdure 

- pesce (a meno che non sia l’apposito) 

basta la forchetta.
 
google images
 

Da ricordare, inoltre, che deve essere tenuto con la mano destra senza che l’indice oltrepassi il manico e tocchi la lama (non è mai carino tagliarsi) e che il suo posto  è sempre a destra, con la lama rivolta verso il piatto così da non ferirsi.

 

La tavola di Halloween
countryliving.com
 
In Italia in linea di massima sono ammessi due coltelli (arrosto e pesce) per ogni posto. Qualora ne servissero di più, sarà un problema del cameriere: insieme al cambio del piatto, ci sarà anche quello delle posate.
 
google images
 
Ma, come sempre, paese che vai, usanza che trovi: in America, ad esempio, l’etichetta impone un vero e proprio dispiegamento dell’argenteria per ogni posto a tavola, così da renderla scintillante e splendente.
La Signora Minù ne andrebbe pazza
Instagram @nonsidicepiacere
Infine un consiglio: il coltello deve essere tagliente, non un’arma da macello.
 
 
Tagliare la carne con un coltello poco affilato potrebbe portare a voli improvvisati di cotolette, filetti e bistecchine da una parte all’altra  del tavolo.
 
Il secondo tragico Fantozzi, 1976
Divertente come scena da vedere in un film ma non da vivere.. soprattutto se non ci è consentito,  nel contesto in cui ci troviamo,  di abbandonarci  ad una sonora risata.
 
google images
Vi viene in mente altro?

Latest Comments
  1. ely
  2. Anonymous
  3. emy
  4. Anonymous
  5. Anonymous
  6. Clo
  7. Anonymous
  8. Anonymous
  9. Anonymous
  10. Anonymous
  11. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *