COME VESTIRSI A SANREMO (visto che a molti cantanti è sfuggito)

L’abito non fa il monaco, è risaputo, ma ogni occasione richiederebbe un abbigliamento consono alla situazione.

Sex and the City
 
Il Festival di Sanremo, appuntamento annuale della tv nazional popolare, che tutti criticano ma al quale si è  talmente appassionati che non se ne può far a meno, è per antonomasia un evento da “gran” sera.
Sanremo 1960
Peppino di Capri e i Rockers
Gli ingredienti ci sono tutti: prima serata, location prestigiosa, platea “delle grandi occasioni” (concetto curioso ed opinabile).
Sanremo 1967
i vincitori Iva Zanicchi e Claudio Villa
E’ vero che, purtroppo, sono lontani i tempi in cui il varietà era il momento ideale per sfoggiare ricercati abiti da sera e che le fanciulle, di ogni generazione, attendevano per vedere, sognare e copiare abiti alla moda.
Sanremo 1952
Nilla Pizzi
Sanremo 1960
Mina
Saremo 1974
Iva Zanicchi
Sanremo 1981
I Ricchi e Poveri

Sanremo 1995
Patty Pravo


Sanremo 2010
Antonella Clerici e Nilla Pizzi
 
Lontani sono i tempi delle vallette con abiti da sogno, di cantanti chic e raffinate.


Sanremo 1962
Domenico Modugno e Milva
Sanremo 1968
Ornella Vanoni e Marisa Sannia
Sanremo 1969
Bobby Solo e Iva Zanicchi
Sanremo 1981
Loretta Goggi

 

 

Sanremo 1989
Mia Martini

Un ricordo anche, l’attesissimo “cambio abito” della “valletta” dell’anno:
 
Sanremo 1963
Edy Compagnoli, Maria Giovannini, Mike Buongiorno, Rossana Armani e Giuliana Copreni
Sanremo 2000
Luciano Pavarotti e Ines Sastre

 

Sanremo 2006
Victoria Cabello e Ilary Blasi
Ma  arrivare ad ignorare il contesto per essere originali a tutti i costi o, peggio, per darsi un maggior connotato da artista, è una cosa fuori luogo.
Sanremo 2012
Emma veste CoSTUME NATIONAL
(I pantaloncini bianchi e zeppe stratosferiche, non sono molto eleganti)
Sanremo 2012
Docenera veste Frankie Morello
(ciuffo ed abbigliamento grintoso e particolare, forse più indicato per andare in discoteca)
Sanremo 2012
Francesco Renga
(lo smoking bianco andrebbe utilizzato nella stagione estiva ed abbinato non a scarpe sportive)
Sanremo 2012
Loredana Bertè – Gigi D’Alessio
(gli anni 80 con le sue discoteche sono, ahimè finiti da un pezzo. Jeans, anfibi e chiodo meglio sfoggiarli fuori dal teatro Ariston, anche se è venerdì ed è amesso un vestiario “casual”)
Sanremo 2012
Irene Fornaciari
(come recita la massima latina: de gustibus non disputandum est. 
Tuttavia, questo abbigliamento potrebbe essere oggetto di discussione anche se indossato per andare a fare la spesa, figuriamoci al Festival!)
Sanremo 2012
Belen Rodriguez




Strategia mediatica studiata abilmente a tavolino; peccato prevalga la forte connotazione volgare)
Sanremo 2012
Samuele Bersani
(non si è limitato ad una “banale” scarpa da ginnastica, ha voluto “strafare” sfoggiando scarpe da calcio. La domanda sorge spontanea: perchè?)
Sanremo 2012
Chiara Civello veste Stella McCartney
(abito molto grazioso. sarebbe stato “perfetto” nella versione lunga)
Infine un suggerimento: camminare su un tacco 14 è già, di per sé un’impresa.
Sanremo 2012
Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez
Se questa, in aggiunta, viene fatta su un mega palcoscenico, in eurovisione, affrontando una scalinata vertiginosa ed angusta, meglio optare per un scarpa con “altezza moderata”.
Sanremo 2012
Arisa veste Mila Schon
Il discorso  evidentemente non vale, se siamo abili equilibriste e/o circensi.
Sono stata troppo severa?
…perché Sanremo è Sanremo, no?
(in Italia, in questi giorni, non si parla altro che della “farfallina” di Belen.)
Follow Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta

 

Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Eva
  3. Anonymous
  4. Anonymous
  5. feH
  6. Alice
    • Ilaria Valentinuzzi

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *