USO DEI COGNOMI E BUONE MANIERE

 

L’origine dei cognomi è legata al senso di appartenenza,
ovvero ricordare a noi e a tutti la famiglia dalla quale proveniamo.

 

 

gbj-genitori-in-blue-jeans-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

Genitori in blue jeans

 

Perché è una delle nostre caratteristiche imprescindibili.

 

Kelly,_Jackie_and_Erin-beverly-hills-90210-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

Beverly Hills 90210

 

Nel corso dei secoli, l’accezione tuttavia si è modificata.
E’ rimasto solo il carattere identificativo
e in taluni casi porta addirittura anche all’omonimia.

 

batman-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

www.pinterest.com

 

 

Come in tutte le cose,
più sono comuni e diffuse,
più è scientificamente provato che si corre il rischio
di compiere degli scivoloni di stile
(a volte ai limiti della buona educazione).

 

 

miranda-samantha-charlotte-carrie-sex-and-the-city-non-si-dice-piacere-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

Sex and the City

 

Ecco i cinque errori più comuni (e da pelle d’oca) legati all’uso dei cognomi:
1.
Va usato sempre dopo il nome proprio.
A meno che non si tratti di una lista (come l’elenco telefonico)

(vale sempre: per le presentazioni, firme, mail e in qualsiasi altra occasione)

 

scrivere-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

www.weheartit.com

 

 

2.
Non si menziona quello di altre persone, magari urlato,
in luoghi pubblici,
soprattutto se i soggetti della conversazione non sono presenti.

 

bar-gossip-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

www.pinterest.com

 

A prescindere dall’ “angolo gossip”,
è meglio un aspetto da tenere sempre presente per noi:
non si sa mai chi ci possa ascoltare.

Per la legge di Murphy avremo accanto,
nell’esatto momento in cui “sparleremo”,
la sua mamma o il suo amico del cuore.

 

christopher_anderson_karl_lagerfeld_and_anna_wintour_cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacerejpg

Karl Lagerfeld e Anna Wintour by Christopher Anderson

3.
Ribadirlo a chiare lettere
Con, magari, “lei non sa chi sono io”
(rabbrividiamo)

 

tenente-colombo-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

Colombo

4.
Mai usarlo riferito a se stessi
(autocitarsi in terza persona non è mai chic)
Magari associato al titolo accademico o professionale
“Sono il Ragionier Pinco Pallo”, “Sono l’Avvocato Tal dei Tali”.
Più che professionali e credibili,
appariremmo solo ridicoli.

marchese-del-grillo-cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

Il marchese del Grillo, 1981

5.
Storpiare i cognomi delle altre persone.
Non tanto per schernirli (ma vi pare? Siamo ancora all’asilo?)
Quanto perché abbiamo prestato poca  attenzione al momento delle presentazioni.
(Il Rag. Ugo Fantocci non ci ha insegnato nulla?)

 

cognomi-uso-corretto-buone-maniere-italiano-bon-ton-galateo-blog-non-si-dice-piacere

www.weheartit.com

 

Mi sono dimenticata di qualche altro bizzarro uso?

 

Latest Comments
  1. Dania
  2. Kanachan
  3. E.

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *