CHECKLIST DI NATALE

– Fare tutti i pacchetti di Natale perché le confezioni plasticose dei negozi non ti piacciono: Check 
thathappy.blogspot.com
 
– Fare biscotti per Natale e sentirsi al pari di Cracco per un momento (e potenziali concorrenti di Master Chef):  Check
Carlo Cracco
 
– Pensare una tavola low-cost ma chic per Natale: Check
– Credere che il tuo albero sia il più bello del pianeta e che in Lapponia non potrebbero fare di meglio: Check

Rockfeller Centre

– Fare la lista dei regali ed esserti dimenticato di qualcuno:  Check
Gossip Girl
 
– Scrivere la lettera di Babbo Natale e credere profondamente che qualcosa in una scatola arancio arrivi:  Check
Hermès
 
– Lamentarti perché ogni sera hai un impegno #jinglebells ma sotto sotto esserne felice:  Check
google images
– Farsi un regalo per Natale. Perché nessuno sa azzeccare quanto te il tuo regalo: Check
 
google images
– Riciclare con garbo ed eleganza un regalo ricevuto l’anno scorso: Check
 
google images
 
– Prove di pose plastiche, degne della Magnum di Zoolander per i regali tremendi che riceveremo:  Check
Mamma ho perso l’aereo, 1990
– Fissare la cena di Natale con le amiche, dove anche se “a Natale si è tutti più buoni” gli “spetegules” terranno banco:  Check
– Ascoltare musiche natalizie a ripetizione nella vana speranza che le nostre colleghe da grinch si tramutino in #jinglebells:  Check
 
– Preparare la prima colazione il 24 sera per Babbo Natale: to Do 

Favim.com
– Coprirsi di ridicolo alla cena di Natale aziendale:  Check
Il diaro di Bridget Jones, 2001
– Pensare ad auguri mirati e personalizzati e non standard (mandarli tutti uguali solo perché abbiamo una promozione con sms illimitati non è una giustificazione): Check
anneandblu.blogspot.com

– Desiderare un bianco Natale:  Check
google images
– Credere che tutti i nostri vestiti, tute da sci, beauty ci staranno in un unica valigia: Check
Pomi d’ottone e manici di scopa, 1971
– Aver trovato il regalo perfetto per la persona amata: Check
LA FOTO SI COMMENTA DA SOLA
Tiffany.com
 
 
Dimenticato qualcosa?
 

61 comments

  1. adorooooo tutto quello che hai scritto!!! check!
    io però sono negata a impacchettare regali! ho scovato delle scatoline deliziose dove riporre i regali! 😉 check!
    un bacino!

  2. pure io rifaccio i pacchetti!
    quei sacchetti luccicosi e di basso costo, sono orrendi!
    li facevo quando lavoravo alla golden point….
    adoro quel film!! pomi d'ottone e manici di scopa….quanto vorrei un letto volante:))
    bellissimo post!!!

  3. "Scrivere la lettera di Babbo Natale e credere profondamente che qualcosa in una scatola arancio arrivi"
    Meraviglioso!!! Io vorrei qualcosa in una scatola marrone scura con il logo LV ma anche di una scatola arancione mi accontento volentieri!!!

  4. Una lista perfetta con propositi dolcissimi e superadeguati (vedi le pose plastiche di fronte a regali non graditi).

    Post perfettamente natalizio 🙂

    almenounmilionediscale.blogspot.com

  5. Io aggiungerei solo "rilassarsi" alla lista To Do.
    Quest'anno anche il fare i regali sta diventando stressante per me 😀
    Quanto al resto, concordo su tutta la lista…alcune frasi mi hanno fatto morire dal ridere (tipo quella dell'albero o di Cracco).
    Per fortuna non mi sono dimenticata di nessuno sulla lista dei regali da fare!

    baci G.
    Rispondi

  6. Allora, quoto la cena con le amiche, rinuncio in partenza al salvataggio dell'etica delle colleghe e mi complimento perchè è troppo simpatico questo post!!

  7. Ahhh quante verità!
    Soprattutto la storia degli impegni: per una pantofolaia come me, l'idea di dover uscire tutte le sere è ansiogena al pari di un esame! Ma in fondo in fondo sono contenta così: sono contenta di essere circondata da persone che ci tengono a salutarmi e ad augurarmi di persona un buon Natale!
    Bipolarismo? Può darsi…=)

    Abbi una splendida giornata, caVa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *