BORSE SENZA SEGRETI

Le borse in pvc sono allegre, simpatiche e attuali.

Roberta di Camerino – effetto trompe l’oeil

 

Ma, soprattutto, pratiche per i viaggi in aereo e per le visite ai musei (dove richiedono svariati controlli).
Il disordine, per una volta, fa parte gioco.

Marni – Summer Collection 2011
La privacy viene comunque rispettata grazie alle “bustine” coordinate o quelle che più ci piacciono.

Furla Candy – 2011
Un suggerimento per personalizzarla? Infilateci un “foulard” colorato.

Borsa artigianale pvc e coccodrillo

12 comments

  1. Avevo scritto un post su quella di Furla in cui la domanda era: non era maleducazione guardare nelle borse altrui?
    Quella rossa mi piace molto.

    Ciao cara, buona settimana.

    Lollo

  2. è maleducato guardare nelle borse altrui come ficcare il naso in tutto ciò che non è nostro. Detesto le persone, ad esempio, che leggono il nostro giornale alle nostre spalle in autobus piuttosto quelle che ci fissano in spiaggia.

    buon inizio settimana!

    ps la borsa rossa è la mia 🙂

  3. ..l'importante, ragazze, e' che scegliate borse trasparenti di buona fattura e qualita', si vede subito se sono "da poco"…Piuttosto, lasciate perdere, altrimenti diventano subito brutte, strisciate, opache, molli.
    Una fan di mezza eta'

  4. Le borse in pvc mi piacciono molto! Io ho la Furla fucsia e si è trasparente ma non troppo! Poi ci sono, come dici tu le pochette da metterci dentro per nascondere le cose più private.
    Ha ragione una ragazza nei commenti che quando non sono di qualità si nota subito, diventano grasse e si graffiano!
    baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *