BON TON A PROVA DI CHEF – INTERVISTA A MATIA BARCIULLI

Succede che ti trovi a leggere milioni di libri,
vedere tonnellate di video tutorial,
spulciare il “web”
alla ricerca del vero segreto per cucinare bene per i propri Ospiti
senza alla fine trovare nulla.

Poi vai un week end nel Chianti e tutto è subito chiaro.
Semplice, pratico e a prova “di suocera”.

foto-profilo-non si dice piacere- matia barciulli-chef-osteria-di-passignano-stelle-michelin-kitchenaid

Proprio per questo abbiamo chiesto suggerimenti, trucchi e indicazioni
a chi è riuscito a fare di una passione un lavoro,
a chi è partito autoditatta
ed è finito stellato all’Osteria di Passignano
Matia Barciulli

# IL VERO SEGRETO IN CUCINA E’ GIOCARE D’ANTICIPO?

Il vero segreto è divertirsi.
Come in tutti i giochi ci sono delle regole,
che se rispettate ci renderanno la vita pronta per essere goduta.

Regola 1 : menu intelligente (piatti che sappiamo fare anche a occhi chiusi, per le prove…ci sono i mariti!)
Regola 2 : preparare in anticipo, anche due settimane prima se serve, basta utilizzare i giusti sistemi di conservazione!
Regola 3 : passare il tempo SEDUTI con gli ospiti, non in cucina (perchè tutto deve essere già pronto)
Regola 4 : “evitare di stare troppo a tavola, da osti di diventa servitù.”
Quindi, organizziamoci:
antipasto/aperitivo a buffet in sala,
due piatti a tavola e di nuovo in sala per dolce/caffè a buffet.
Così diventerà tutto molto convivile e TAAANTO più semplice.
Lo stile siete voi, non l’etichetta.

 

con il ristorante il mestolojpgmatia barciulli-chef-osteria di passignano-chianti-stelel michelin-non-sidice-piacere-blog-bon-ton-interviste

Matia Barciulli e Nicoletta del ristorante “Il Mestolo”

 

# SAPER CUCINARE AD UN CERTO LIVELLO E’ SOLO UN ARTE PER POCHI?

La cucina scorre nelle vene e per adesso non sono previste trasfusioni.
Quello che si può fare è imparare a eseguire, non si può imparare a “sentire”.

E capire le proprie attitudini rispondendo a un semplice dilemma:
mi piace termometro e bilancia o di più “sale e pepe quanto basta”?

Se la prima siete dei pasticceri se la seconda siete dei cuochi: una diversità abissale!

 

# TRA LA TEORIA E LA PRATICA, GLI STRUMENTI DA CUCINA DOVE SI COLLOCANO?

Dove possono essere puliti, pratici e sicuri! Io adoro i cassetti sotto il piano cottura.

 

matia barciulli-chef-osteria di passignano-chianti-stelel michelin-non-sidice-piacere-blog-bon-ton-interviste - Il vero segreto

 

# I TRE INGREDIENTI DA AVERE SEMPRE IN CUCINA

Olio buonissssssimo!
Limone
Farina 00
# I TRE “INDISPENSENSABILI” IN UNA CUCINA

Tagliere grande e ben collocato
Coltello da chef affilato
Bicchiere di vino buono per chi cucina (solo a casa!)

 

non si dice paicere- vino -matia- barciulli-chef-osteria-passignano-bon ton-kitchen aid

 

# L’ATTO MALEDUCATO PER ECCELLENZA IN CUCINA

Il visitatore “assaggiatore” :
lo riconosci facilmente perché si intrufola in cucina e con “le manacce” e “spilucca mentre stai preparando.
A meno che non sia un marmocchio amorevole (razza in via di estinzione)
non è giustificabile.

Ps. Anche aprire il frigorifero senza autorizzazione mi urta “assai”!

 

# IL LAVORO DI SQUADRA: FUNZIONA ANCHE IN CUCINA?

Non c’è successo se non c’è squadra.
Anche lo Chef più bravo del mondo da solo non può riuscire a combinare molto.

Infatti, nella mia cucina,  “lo Chef” è la mia squadra:
il risultato finale è dato dall’amore, dalla dedizione e dal contributo di ciascuno.

primo anno- rinuccio-non si dice piacere-matia-barciulli-chef stellato

www.antinorichianticlassico.it

 

# SPERIMENTARE NUOVE RICETTE: QUANDO?

Esiste la famiglia apposta come cavia, non gli Ospiti.

Hai presente quando sei al mercato e vedi quel pesce che ti guarda freschissimo?
O quel taglio di carne rosso vivo che ti attrae?
Ecco il momento giusto per sperimentare lasciandoci guidare da come ci piacerebbe gustarli.

 

kitchen_aid_matia barciuli-chef-non-si-dice-paicere-osteria di passignano-blog-intervista-buone maniere

foto di Massimo Bianchi

 

 

Ed ora le curiosità per “Non si dice piacere”.

 

# LA TUA ICONA DI STILE

Giorgio Armani

# LA TUA SUONERIA DEL CELLULARE

Non la uso, tengo sempre silenzioso con la vibrazione, il cellulare è per me privacy

# UN ERRORE

20 anni, spolverino di Issey Miyake , sull’onda di Matrix, mai messo, ma lo adoro ed è sempre nell’armadio

 non si dice piacere-matia barciulli- intervista- bon ton buone maniere

 

# IL TUO SEMPRE

Scarpe e cintura in abbinato

# IL TUO MAI

Scarpe da ginnastica e tuta

 non si dice piacere-matia-barciulli-osteria di passignano-rinuccio 1180-intervista

 

# UN GESTO DI BON TON PURTROPPO POCO DIFFUSO

Far sentire l’interlocutore inadeguato.

# L’ATTO MALEDUCATO CHE PIÙ TI IRRITA

All’arrivo in un incontro non presentarsi e spadroneggiare

 

 grecia-non si dice piacere-matia-barciulli-osteria di passignano-rinuccio 1180-intervista

 

Le foto sono tratte dall’Album di Famiglia 2.0 di
Matia Barciulli: Facebook e Twitter

Latest Comments
  1. Nico
  2. Leo

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *