ANCHE LA TAVOLA VUOLE LA SUA PARTE #JINGLEBELLS

Cene e controcene di Natale: divertimento o dramma?

Una poltrona per due, 1983

 

Tempo: poco
Pretese: molte
Aspettative: altissime
Desiderio di avere la tavola perfetta: incontenibile
Tradizione: da rispettare
Innovazione: per stupire
Moda: da superare
Modi: da far rispettare 

Mamma ho perso l’aereo, 1990
Una cosa è certa: non esistono, in questo periodo, variazioni sul tema.

Ecco, quindi, alcuni suggerimenti, veloci, ma soprattutto “economici” , che di questi tempi non guastano… 

A Christmas Carol, 2009
PUNTARE SUL DETTAGLIO SENZA STRAFARE

google images
DARE UNA NUOVA CONNOTAZIONE AGLI OGGETTI

marthastewart.com


betweenyouandmeblog.com


homeinsides.com

 

“MODALITA’ #JINGLEBELLS” DA DOSARE E PRENDERE CON LE PINZE 

google images

 

google images
Perché come sempre non è una questione di soldi,  ma di intuito.

Avete qualche idea, suggerimento da condividere?

google images




p.s. Attendo le foto delle vostre tavole #jinglebells sulla pagina di Facebook di “Non si dice piacere”

21 comments

  1. Adoro apparecchiare la tavola per le occasioni. Per me è un divertimento. La tavola di Natale mi ispira particolarmente e siccome adoro i fiocchi (molto di moda anche nella moda),credo che metterò fiocchi rossi e oro che pendono dalla tovaglia. E poi candele o un centrotavolo di pino e bacche varie. Anche se tutto un pò faticoso, io dico "Evviva le Feste di Fine Anno"!

  2. A casa dei miei non posso decidere assolutamente nulla. Sono loro che scelgono il centrotavola (l'unico elemento decorativo che varia di anno in anno) e loro che decidono la disposizione. Tutto molto classico e rosso a go go.

    Ma quando toccherà a me decidere voglio sbizzarrirmi con sobrietà, tra segnaposto e colori che rendano la mia tavola unica.

Rispondi a Fabiola Tinelli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *