AL SUPERMERCATO

Come tutti i luoghi in cui si verifica un intenso passaggio di persone, anche il supermercato è in grado di “scatenare” il cafone che c’è in noi.

 
Ecco alcuni suggerimenti su come fare la spesa, con eleganza:
– se si cambia idea, non si abbandonano cose su altri scaffali; possiamo restituire tutto alla cassiera al momento in cui paghiamo. Bisogna sempre aver rispetto per chi lavora
 
La moglie perfetta, 2004
 
– se notiamo che la persona dietro di noi ha in mano solo un panino e una birra, è carino farlo passare avanti, soprattutto se la nostra spesa riempie  due carrelli

 

Camilla Parker Bowles e Carlo d’Inghilterra

 

– nel reparto surgelati, scegliere cosa prendere prima di aprire i freezer. Non è il caso, né per la vostra salute nè per la conservazione dei cibi, ammirare i prodotti a meno dieci gradi
L’era glaciale 3, 2009
– oramai non è più una novità: frutta e verdura vanno pesati. Evitiamo di creare una coda  alla cassa dietro di noi, ricca di insulti, sbuffamenti e sguardi killer,  per non aver pesato la merce
 
The Simpson
 
– non si lascia a vedetta il proprio pargoletto alla cassa, cosi da concludere, con calma, la spesa
 
google images
– non si smangiucchiano i prodotti mentre si fa la spesa: se la nostra fame e la nostra sete sono incontenibili, avremo cura di disporre la confezione vuota insieme agli altri prodotti sulla cassa
 
 



google image

 

 
– non si arraffano cibi o prodotti, con avidità, solo perché ci siamo accorti che altri dietro di noi aspettano il proprio turno
 
Annie Hall, 1977
 
– molto carino, se non si raccolgono i punti/bollini, il gesto di  cederli alla persona dietro di noi, se interessata
 
google images
 
 
Dimenticato qualcosa?

23 comments

  1. Si, quelli che ostruiscono il passaggio.
    Perchè mollano il carrello dove capita e non in un angolo fuori dalle scatole,
    Perchè formano un capannello per chiacchierare proprio in mezzo alle corsie,
    o perchè col carrello si piazzano davanti ai prodotti e tu se hai bisogno ti metti lì a guardare e morire se ti fanno un po' di spazio per prendere quello che ti serve

  2. i miei figli vogliono regolarmente il pane o i biscotti appena pesati al banco del pane, glieli dò e ho sempre cura di non distruggere il codice a barre.
    Gli eventuali giochini, invece, hanno imparato che si aprono solo dopo aver pagato.

    Odio i salti di coda, invece, e riesco ad essere odiosa anche con gli anziani furbetti che scavalcano dandomi del tu, non mi tengo perchè ,

  3. Vedo che siete tutte "esperte" per aver subito di tutto e di piu'. Mi sembra abbiate elencato gia' tutto, non mi resta che sottoscrivere ed approvare anche un po' di "intolleranza". Non guasta, nella speranza che qualcuno impari…
    Una fan di mezza eta'

  4. che fastidio, l'altro giorno stavo comprando delle melanzane e mentre sceglievo ne vedo una bellissima, il tempo di dire la prendo arriva un tizio che l'afferra a mani nude e la va a pesare, penso vabè ne prendo un'altra, vado per pesare e il tizio di prima prende e riposa la melanzana, ma io dico, prendila con dei guanti, così la gente può prenderla se tu non la vuoi no? la gente non

  5. Che dire di quelli che si fanno tagliare e pesare formaggi e salumi al banco, per poi abbandonare i pacchetti sugli scaffali, a casaccio????La parola CAFONE noon e' sufficiente…
    Giovanna

  6. Ciao! Ho scoperto il tuo blog poco fa e mi ha già conquistata… abbiamo un po' la stessa idea di blog, credo 🙂 passa da me se ti va

    http://dietanzendedame.blogspot.com/

    Per quanto riguarda il post: quanto hai ragione! Fortunatamente non mi capita quasi mai di incontrare gente del genere quando faccio la spesa, ma se c'è una cosa che non sopporto sono le persone che

  7. Sottoscrivo ogni regola e anche quelle emerse dai commenti (spazzatura nei carrelli, gente che non usa i guanti…) etc e di solito faccio sempre passare chi ha solo una o due cose in mano… peccato che una volta sia rimasta fregata in questo modo 😀
    Una signora anziana tutta curva mi ha chiesto con gentilezza se potevo farla passare che aveva solo il pane e quando le ho detto di sì ha

  8. Riesci sempre a farmi ridere!
    Venerdì ho notato un barattolo di idratante viso vicino allo scaffale frigo dei formaggi. Ovvio che non si trattava di crema al latte! Baci!

  9. aggiungerei: evitare di arrivare alla cassa con i prodotti senza l'etichetta del prezzo (es i panini al latte del super). oppure ancora: evitiamo di creare code per processi alla cassiera se il prezzo sullo scaffale non coincide con quello battuto. non è colpa sua!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *