AL CINEMA

Come in tutti i luoghi pubblici, anche al cinema se ne vedono “di tutti i colori”.

 

Il buon senso ed il rispetto per gli altri come sempre aiutano.

 

Ecco alcuni suggerimenti, su cosa NON fare:
- il cappello, va sempre e comunque tolto (altrimenti le persone dietro di noi cosa vedranno?)
 
Stanlio e Ollio
 
- il telefono, al cinema va dimenticato. E’ proprio questo il bello, non serve. Per tutta la durata del film saremo finalmente liberi dal resto del mondo (questa la sua magia).Quindi non si risponde nè a chiamate (!!!) nè a sms, le suonerie vanno tolte, vibrazioni super potenti comprese.

Wall Street, 1987

 

- Se ci annoiamo nell’attesa dell’inizio del film, non è un buon motivo per sentirsi autorizzati a fissare i nostri vicini e/o inserirsi nei loro discorsi

Nuovo Cinema Paradiso, 1988

 

- le ginocchia non vanno “impiantate” nella schiena del nostro dirimpettaio (oggi, per fortuna, le distanze fra una poltrona e l’altra sono maggiori. Esistono, tuttavia, personaggi che amano stendere le gambe e spintonano lo schienale davanti a loro. Una solo parola per loro: valeriana)
 
Singin in the rain, 1952
 
- No a pop-corn ed a immondizie disseminate ovunque(per marcare il 

territorio forse?) La domanda sorge spontanea: a casa vostra avete tutti il maggiordomo personale?
 
Chanel
- Se arriveremo in ritardo, a spettacolo iniziato, eviteremo di far spostare le persone per sederci al posto assegnatoci (ci accomoderemo, velocemente, nei primi posti disponibili senza disturbare la visione agli altri, potevate pensarci prima)

Bianco Rosso e Verdone, 1981
- Se, invece, arriveremo puntuali ma non ci piacciono i nostri posti, non siamo autorizzati a metterci in un posto non nostro (non esistono scuse: basta leggere)
1983
- Durante il film è carino evitare di commentare ogni fotogramma. Anche se pensiamo di essere il Gianni Canova nostrano. A nessuno, purtroppo, interessa la nostra lettura e critica cinematografica.

Il secondo tragico Fantozzi,  1976


-Potrà sembrare un “clichè”, ma bisogna tener presente che al cinema si va per vedere i film,non per pomiciare per un paio d’ore. Soprattutto se avete superato i 16 anni di età.
Grease, 1978
-Avete già visto il film in questione oppure siete dotati di un super-intuito? Evitate “spoiler” gridando la scena che sta per susseguirsi di lì a poco. Lasciate l’effetto sorpresa agli altri spettatori

 

 
Shrek, 2001

 

-Niente risate troppo chiassose o applausi durante o alla fine della proiezione (non serve far sapere a tutti quanto vi piaccia il film) 


Scemo e più Scemo, 1992
-Non filmate per nessuna ragione nè la sala nè tantomeno il film 

Super 8, 2011

 

- Al cinema, eviteremo sempre di portarci “la schiscetta” (come si dice a Milano) da casa: andreste al ristorante con la vostra bottiglia di vino?

Scary Movie, 2000
Buona visione a tutti! 

P.S. A voi cosa infastidisce delle altre persone al cinema?
 


grazie al mio amico A. Cinefilo DOC

Follow Non si dice piacere - La moda passa, lo stile resta

Latest Comments
  1. Anonymous
  2. Anonymous
  3. Anonymous

Post A Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *